Sanità, Ricci (Cgil Napoli e Campania): “De Luca nomini assessore alla sanità per uscire dall’emergenza. Servono programmazione e nuove assunzioni”

0
49

di Marcello D’Ambrosio

“Negli ultimi cinque anni sono stati chiusi cinque pronto soccorso a Napoli, facendo riversare la maggior parte delle emergenze sul “Cardarelli”. Questo è frutto di una programmazione sanitaria sbagliata che sta portando Napoli a diventare un imbuto dal punto di vista ospedaliero. Credo che sia arrivato il momento per il presidente De Luca di nominare un assessore regionale alla sanità, che abbia competenze specifiche e sia slegato dalla politica”. Così il segretario generale Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci, intervenendo sull’emergenza sanità in Campania. “Questo – ha detto Ricci – potrebbe rappresentare il primo passo per affrontare il problema sanitario in Campania, agendo su alcune priorità. a cominciare dal potenziamento del personale che, per anni a causa dei commissariamenti, non è stato possibile assumere. E – ha concluso – va anche stabilizzato tutto il personale utilizzato durante il Covid, che è stato in prima linea durante l’emergenza ed ora rischia di non vedersi rinnovati i contratti”.

Articolo precedenteRegione Campania, Cirielli (FdI): “Su fornitura Sputnik interrogazione al ministro Salute e intervento Copasir”
Articolo successivoCinema di Pace: il programma degli eventi a Salerno da domani al 27 maggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui