“Vite in panchina” chiude l’anno di Controscena

0
102

di Luana Izzo

Il 21, 22 e 23 dicembre presso il teatro La Mennola di Salerno va in scena la performance finale dell’anno 2019 del laboratorio teatrale “Controscena”, targato “I Pappici” e diretto dalla regista, attrice e formatrice teatrale Rosita Sabetta.

Lo spettacolo dal titolo “V.I.P.-Vite In Panchina” narra le vicende di una serie di personaggi di stampo felliniano che trascorrono le loro giornate in un parco cittadino. Si tratta di una commedia in due atti, autoprodotta con musiche originali, che si svolge nell’arco delle quattro stagioni partendo dalla primavera per giungere all’inverno, come similitudine delle diverse stagioni della vita: per cui se in primavera ci ritroviamo in un’atmosfera gioiosa, a tratti surreale, man mano nello svolgersi delle vicende dei numerosi personaggi in scena, i colori si fanno più scuri e i toni più cupi.

Fra le diverse anime del parco sicuramente spiccano Gilda e Luisa: la prima una barbona sui generis che vive in un mondo a metà fra la realtà e la fantasia; la seconda una prostituta cinica e con i piedi saldamente ancorati a terra. Come spesso avviene nel gioco delle parti, i loro ruoli si invertiranno e una diverrà alter ego dell’altra. Le vicende si svolgono in un’atmosfera allegra, briosa che cambierà con lo snocciolarsi delle singole vicende.

Numerosi gli attori, tutti appartenenti al laboratorio Controscena: lo spettacolo chiude l’anno di lavoro 2019 proiettando il laboratorio verso il 2020 con due lavori, il ritorno di “Donna Lionora Giacobina” di Dacia Marini in una versione musicata e ballata e nello spettacolo di fine anno accademico “Malamate”. Questi i prossimi lavori di Controscena che punta a produrre e mettere in scena pièces teatrali ragionate ed intimiste, legate al sentire umano e al vivere quotidiano con uno sguardo sulla realtà che vuole essere poetico e malinconico al contempo, un po’ quello che contraddistingue tutti i lavori della compagnia teatrale I Pappici. 

Articolo precedentePaccheri zucca e salsiccia
Articolo successivoNatale, compriamo nei negozi di vicinato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui