Lambiase (Salerno di Tutti): “Assieme per Salerno: non ci sono condizioni per aderire”

0
166

di Marcello D’ambrosio

“Per quanto mi riguarda voglio precisare che non ritengo siano mature le condizioni per aderire alla coalizione civica Assieme per Salerno”. A dichiararlo è il consigliere comunale di “Salerno per tutti”, l’architetto Gianpaolo Lambiase. Che affida ad una nota l’articolato ragionamento sulle prospettive di una costruzione di una coalizione trasversale da oppore al sindaco uscente Vincenzo Napoli. “Non critico lo sforzo che associazioni ed esponenti politici (di orientamento diverso) stanno producendo per costruire la coalizione “Assieme per Salerno”, che si propone quale alternativa alla maggioranza che governa la città. Tanti cittadini hanno preso atto del “malgoverno” e della gestione superficiale, improvvisata della Cosa Pubblica da parte dell’attuale Amministrazione Comunale. Per quanto mi riguarda però, voglio precisare che non ritengo siano mature le condizioni per aderire alla coalizione civica “Assieme per Salerno”. Non solo perché è caratterizzata da una composizione politicamente molto “disomogenea”, ma soprattutto perché le” alleanze” si costruiscono su contenuti e programmi condivisi. Sebbene siano degni di rispetto i promotori di “Assieme per Salerno”, rarissime sono state, con essi, le occasioni di confronto su temi, che ritengo importanti, indispensabili per dare segnali che possano contribuire ad un positivo” cambiamento di rotta” nel governo della nostra città. Non si può costruire l’alternativa in città con l’unico obiettivo di sconfiggere un “sistema di potere” (che sta creando danni irreparabili al territorio), trascurando l’elaborazione di un “progetto” di ampio “respiro”, soprattutto in questo periodo di drammatica emergenza sanitaria ed economica. Un progetto che dia risposta alla tutela dell’ambiente (per troppo tempo “maltrattato”), ai bisogni urgenti dei cittadini, alle difficoltà dell’imprenditoria locale, alla creazione di nuove occasioni di lavoro”.

Articolo precedenteComunali, Battipaglia dice No discute su come agire
Articolo successivoCoraggio Salerno: “Città universitaria senza biblioteche e aree studio per studenti”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui